teatro

Rosmersholm

2018

Foto di: ©Luca Condorelli

"Io volevo prender parte al movimento dei tempi. Vivere nello spirito delle nuove idee…"

Anno
2018
Autore
Henrik Ibsen
Con
Federica Fracassi e Luca Micheletti
e con la partecipazione di Eletta Del Castillo
Regia
Luca Micheletti
Drammaturgia
Massimo Castri
Suono
Nicola Ragni, musiche di Henry Cow, Jeff Greinke, Emmerich Kálmán
Luci
Fabrizio Ballini
Costumi
Alessandra Bini
Assistente
Francesco Martucci
Produzione
Teatro Franco Parenti - CTB Centro Teatrale Bresciano, in collaborazione con Compagnia Teatrale I GUITTI, sotto l'Alto Patrocinio della Reale Ambasciata di Norvegia e con il sostegno di Innovation Norway

Rosmersholm è il dramma dell’inazione, del presente svuotato, dei fantasmi che vincono sui viventi. È luogo dell’anima e castello dei destini incrociati.
È un horror in forma di seduta psicanalitica: forse il più palpitante “copione del terrore” uscito dalla penna di Ibsen.
Rebekka West (futuro oggetto dello studio di Freud e di Groddeck), donna nascostamente passionale e libera pensatrice apparente, prende servizio a casa del pastore Rosmer, espressione e vittima al contempo di un ordine aristocratico chiuso in se stesso, governato da ferree leggi morali e forse addirittura soprannaturali: “i bambini a Rosmersholm non ridono mai…”. A partire dal contrasto tra queste due Weltanschauungen – che includono dialettiche spirituali, politiche, carnali – si sviluppa il desiderio che unisce i due protagonisti. Proibito e rimosso, questo desiderio condurrà a conseguenze nefaste, tra cui la più concreta e al tempo stesso simbolica è il suicidio di Beata, la moglie di Rosmer, che indotta a sospettare l’anelito del marito a una vita diversa, si getta nella gora del mulino.

Press release

  • "Una sorpresa per una quantità di motivi. Prima sorpresa, Micheletti in quanto giovane attore e regista,… lo spettacolo in sé, di conseguita, plausibile credibilità… una drammatica, lacerante Federica Fracassi"
    Franco Cordelli, Il Corriere della Sera
    leggi l'articolo completo →
  • "Il livello altissimo raggiunto dai due interpreti è in crescendo, la tensione è sempre da raggiungere in salita, anche con affanno. E non viene mai sparata in prima istanza, capaci come sono, e non è da tutti di economizzare le proprie risorse attoriali. È un costante scavo nell'anima…"
    Fabio Francione, Il Manifesto
    leggi l'articolo completo →
  • "Una tauromachia attorale che seduce per la bravura degli interpreti"
    Michele Weiss, La Stampa

    leggi l'articolo completo →
  • “I due straordinari protagonisti della rappresentazione sono Federica Fracassi e Luca Micheletti, che nella recitazione accorata toccano punte d'assoluto pathos, sovente lancinanti”
    Susanna Donatelli, Corrieredellospettacolo.net
    leggi l'articolo completo →
  • "La loro recitazione, la loro stessa presenza fisica – cerea, febbrile – fanno di tutto per evocare due fantasmi inquieti. La Fracassi esprime con la consueta bravura una carnalità avida, pressoché vampiresca, ma sempre frenata da un’ansia di redenzione, comunque preda di un’esaltazione dei sensi che eccita la mente anziché il corpo."
    Renato Palazzi, Il Sole 24 ore
    leggi l'articolo completo →
  • "Un duello di anime senza esclusione di colpi… Ed è encomiabile l'approccio di astrazione concreta, di sospensione fra realtà e incubo, che la messinscena sortisce, con Fracassi e Micheletti, più che bravi"
    Giuseppe Distefano, Sipario.it
    leggi l'articolo completo →
  • "Un horror sottoforma di seduta psicanalitica questo serrato dialogo, un duello in punta di fioretto verbale in cui questi due giovani attori di raffinata scuola si sfidano nell'eterna lotta dei sessi a colpi di sogni di felicità, desideri repressi, ideali caduti,ribellione alle convenzioni sociali, angosce del passato."
    Angela Calvini, Avvenire
    leggi l'articolo completo →
  • “Luca Micheletti e Federica Fracassi recitano con eleganza, alla maniera novecentesca… Una corsa eccitante e sadica”
    Gabriele Di Donfrancesco, Culturalmente.it
    leggi l'articolo completo →
  • “Fracassi e Micheletti realizzano un giusto equilibrio fantasmatico, con una tragicommedia macabra dove i destini s'abbinano… Centrando una chiave matura, pacata”
    Rodolfo Di Giammarco, Robinson
    leggi l'articolo completo →
  • “Due attori di calibro unico… Micheletti e Fracassi utilizzano con intelligenza la potenza del linguaggio musicale e compongono, accanto al testo e sul testo, una partitura fonica di grande efficacia, in cui il suon si fa memoria e meraviglia, attesa ed ineluttabile caduta…”
    R. Francabandera - Michela Mastroianni, Paneacquaculture.net
    leggi l'articolo completo →
  • “… un copione complesso, a tratti perverso, disperato e visionario, di difficilissima resa; il meraviglioso regista-attore Luca Micheletti e la bravissima Federica Fracassi riescono appieno in questa impresa”
    Giulia Berta, Revolart.it
    leggi l'articolo completo →
  • “Il pastore Rosmer e Rebekka West impersonati magistralmente dall'attore e regista della pièce Luca Micheletti e da Federica Fracassi… Un grande incubo, in una storia di fantasmi egregiamente allestita e rappresentata. Un modo straordinario di portare alla luce un testo"
    Alessio Neroni, Persinsala.it>/u>
    leggi l'articolo completo →
  • “Con grande meraviglia i due attori Luca Micheletti e Federica Fracassi riescono a donare in maniera entusiasmante… Ineccepibile l'interpretazione dei due comédien"
    Maria Francesca Stancapiano, Scenacritica.it

    leggi l'articolo completo →
  • “Due attori capaci di incorporarlo istante per istante, il dramma, come Micheletti e la Fracassi che, con un ritmo serratissimo che non conosce soste, trasmettono l'enfasi inebriante di chi ha colto davvero la forza vitale di Ibsen”
    Mattia L. Palma, Cultweek.com
    leggi l'articolo completo →
  • “Lo spettacolo dimostra chiaramente come un approccio contemporaneo possa convivere perfettamente con la ricostruzione filologica più rigorosa: il risultato è la sensazione non tanto di assistere quanto di compartecipare… senza che spazio o tempo contino più fino all'ultimo spegnersi delle luci”
    Cristian Pandolfino, Tempi-moderni.net
    leggi l'articolo completo →
  • “L'azione si svolge a pochi centimetri dal pubblico, che segue in tesa partecipazione, ammutolito dallo stupore, il transfert dei due attori in tutt'uno con la platea, immedesimati nel loro spasimo borghese, nel decoro dei loro costumi d'epoca…”
    Paolo A. Paganini, Lo Spettacoliere
    leggi l'articolo completo →
  • “Rosmersholm - Il gioco della confessione si regge su una regia che dota l’allestimento di un rimbalzo perfettamente razionale tra scena, drammaturgia, luci, ombre e personaggi… Ottime le interpretazioni di Federica Fracassi e Luca Micheletti, alle prese con un ultimo tango nell’aldilà: due cadaveri composti eppure ancora dai rigurgiti vitali, oseremmo dire carnali, profondamente ancorati a ciò che erano e rappresentavano in vita”
    Laura Timpanaro, Krapp’s Last Post
    leggi l'articolo completo →
  • "Un incubo allucinato e geniale. È veramente geniale il Rosmersholm di Luca Micheletti: cita, reinventa, ribalta e ci riconsegna Ibsen, lasciandoci credere di non aver cambiato nulla. Geniale perché omaggia il leggendario adattamento di Massimo Castri del 1980 e restituisce un testo su cui incide a fuoco la sua firma originale… Micheletti rompe la frontalità scopica della quarta parete e porta lo spettatore sul palcoscenico, immergendolo dentro il microclima di Rosmer e Rebecca, i due protagonisti assediati dallo sguardo che si dilaniano in un massacro di sospetti e sensi di colpa. Micheletti e Federica Fracassi sono interpreti eccelsi."
    Nino Dolfo, Corriere della Sera
    leggi l'articolo completo →
  • "Un eccellente e coinvolgente Luca Micheletti, che firma anche un’intelligente regia."
    Roberta Usardi, Modulazioni temporali
    leggi l'articolo completo →
  • "Versatile ed efficace Micheletti, con la voce modulata nelle sfumature del tormento interiore ma anche dell’ironia. Da non perdere."
    Gilda Tentorio, Frammenti Rivista
    leggi l'articolo completo →
  • "Micheletti regista ci regala colpi di scena spaziali facendo apparire Rebekka nella galleria illuminata del teatro, e come attore dà una prova intensa e ben calibrata fra schiettezza e tormento."
    Paola Carmignani, Giornale di Brescia
    leggi l'articolo completo →
  • "Luca Micheletti ha fornito una lettura convincente del dramma costruendo uno spettacolo visionario e inquieto; ottima la sua prova d’attore."
    Francesco De Leonardis, Bresciaoggi
    leggi l'articolo completo →