teatro

La Monaca di Monza

2019

Foto di: ©Laila Pozzo

“Il verbo s'è fatto carne. Tu lo sai, Dio di materia e di sangue, che ci guardi in questa notte di sortilegi e di paure. Ma adesso è la carne che si alza dallo strame dei cimiteri per farsi verbo, chiamar in giudizio te, i tuoi disegni, la tua stessa natura.”

Anno
2019
Autore
Giovanni Testori
Con
Federica Fracassi, Vincenzo Giordano/Davide Paganini, Giulia Mazzarino
Regia
Valter Malosti
Drammaturgia
Valter Malosti
Suono
Valter Malosti, Fabio Cinicola
Luci
Nicolas Bovey
Scene
Nicolas Bovey
Costumi
Gianluca Sbicca
Produzione
TPE – Teatro Piemonte Europa, Centro Teatrale Bresciano, Teatro Franco Parenti, Teatro di Dioniso, con il sostegno di Associazione Giovanni Testori
Ringraziamenti
Giuseppe Frangi, Paola Pedrazzini, Noemi Apuzzo e Marta Caggianelli Villani.

Fra i più importanti intellettuali italiani del Novecento, Giovanni Testori porta in teatro nel 1967 la figura della Monaca di Monza: figura storica di grande complessità prima ancora che personaggio dei Promessi sposi. Nella versione di Testori come in soggettiva cinematografica la protagonista, da morta, rivive la vicenda fin dal suo proprio concepimento avvenuto con atto brutale del padre su una delicata figura di madre, per poi passare a rievocare il disperato amore per Gian Paolo Osio, vero e proprio eroe nero e sanguinario che finisce i suoi giorni barbaramente trucidato.Valter Malosti e Federica Fracassi, entrambi pluripremiati dalla critica italiana, tornano a lavorare insieme portando in scena la confessione di Marianna De Leyva e concentrando il dramma di Testori su un triangolo: oltre alla protagonista, l’amante Gian Paolo Osio e la conversa assassinata dai due per metterla a tacere. I tre personaggi sono in realtà già morti. Parlano come revenants, isolati ognuno nel proprio flusso di coscienza.
Malosti dirige la Fracassi, interprete sensibile alle nuove drammaturgie, votata alle scritture più visionarie, feroci, poetiche degli ultimi anni e già intensa interprete dell’universo femminile testoriano (nei panni di Erodiàs, Cleopatràs e Mater Strangosciàs).

Press release